Solare Termico 

 

Eco_Punto Enel, vanta un'offerta completa nel campo dell'energia solare: agli impianti per la conversione diretta dell'energia solare in energia elettrica (impianti fotovoltaici) si affiancano quelli per la produzione di acqua calda dal sole.

I sistemi proposti sono particolarmente indicati per la produzione di acqua calda per usi igienico-sanitari domestici e per ogni tipo di realtà dove si abbia un consumo di acqua calda e disponibilità di aree idonee per l’installazione dei collettori solari.

Gli impianti solari possono essere anche utilizzati per la produzione combinata di acqua calda per usi igenico-sanitari e per il riscaldamento degli ambienti (per esempio attraverso gli impianti a bassa temperatura sottopavimento).

Come funziona un impianto solare termico ?

 

Il cuore del sistema è costituito dal collettore solare (pannello) che converte in calore l’energia della luce che penetra al suo interno.

Il collettore solare vetrato piano, caratterizzato dalla presenza di una intercapedine tra una superficie trasparente e una piastra assorbente, è di gran lunga il più utilizzato per riscaldare l’acqua a temperature medie di utilizzo comprese tra 45-65 C°.

La radiazione solare, che attraversa la copertura trasparente, giunge alla piastra assorbente. Quest’ultima trasmette calore sia all’acqua (energia utile) che all’ambiente esterno (perdite).

Un collettore ben progettato massimizza l’assorbimento della radiazione incidente, mediante il trattamento della piastra con apposite vernici selettive, e riduce le perdite, realizzando un “effetto serra” all’interno dell’intercapedine del collettore stesso ed isolando le superfici laterali ed inferiore.

Il fluido scaldante è generalmente acqua oppure una miscela di acqua e sostanza antigelo.

Un sistema solare termico, oltre che dei collettori, necessita di tubazioni e altri componenti per rendere il fluido riscaldato disponibile agli utilizzatori.

Attualmente la quasi totalità degli impianti esistenti realizzano un circuito chiuso, nel quale il fluido scorre isolato, cedendo il calore destinato all’utenza attraverso uno scambiatore.

Quanto tempo può durare ? 

 

Nelle analisi tecniche ed economiche si usa accreditare l’impianto di una vita complessiva di 20 anni. Nella pratica è opportuno considerare separatamente i componenti economicamente più significativi. I collettori vetrati piani, che sono attualmente i più venduti nel mondo, hanno una durata di vita superiore a 20 anni. Generalmente la garanzia, fornita dai produttori sul mantenimento delle prestazioni energetiche, è di 5 anni, in alcuni casi può eccezionalmente arrivare fino a 10 anni. Anche per i serbatoi, che rappresentano l’altro componente economicamente rilevante dell’impianto, la garanzia si estende normalmente a 5 anni. Per gli altri componenti la durata di garanzia è di 2 anni.

Un impianto correttamente dimensionato, installato e gestito può tranquillamente superare la vita “tecnica” sopra ricordata. A tal fine è fondamentale prevedere un programma di manutenzione ordinaria e straordinaria, che, mediante interventi periodici con cadenza annuale o biennale, tenga sotto controllo lo stato dell’impianto e le prestazioni.

Le nostre offerte

Scarica le schede Tecniche 

...da oggi c'è Plano 

 

 

 

Scheda tecnia

Punto Enel Palermo

Corso Tukory 196 ,198

90134 Palermo

Telefono: 091\7219006

Fax:       0934\659818

E-mail: palermo@vivereco.it

Punto Enel Alcamo

Corso Corso dei Mille, 106

91011 Alcamo (TP)

Telefono: 0924\24350

Fax:       0924\29350

E-mail: enelalcamo@vivereco.it

Via Due Fontane

93017 Caltanissetta

Telefono: 0934\555258

Fax:       0934\659818

E-mail: info@vivereco.it

Punto Enel Caltanissetta

Punto Enel Canicattì

Via Livatino 12

92024 Canicattì (AG)

Telefono: 0922\854224

Fax:       0934\659818

E-mail: enelalcamo@vivereco.it