Lampade a led per casa: il risparmio che illumina

Lampade a led per casa: usarle è una scelta sempre più conveniente sotto diversi punti di vista.

Dalla loro introduzione sul mercato, nel 1962, fino alla creazione della lampada led a luce bianca, risalente al 2000, sono passati diversi anni. 

Continuando a leggere analizzeremo:

Come scegliere le migliori lampade a led per casa? 

Negli ultimi anni sempre più persone scelgono lampadine led per illuminare gli ambienti della loro casa. Per quale motivo?

Sulla base delle loro caratteristiche tecniche si è visto che la lampada led conviene perché:

  • illumina con maggiore intensità,
  • inquina molto meno
  • ha una durata nettamente superiore,
  • è meno delicata rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza.
confronto lampadine a bulbo

Inoltre, fattore non trascurabile, benché esistano lampade a led per casa potenti, queste consentono un notevole risparmio sui costi della bolletta della luce.

Anche i prezzi di queste lampadine sono decisamente diminuiti nel tempo e in rapporto alla loro efficienza e durata risultano più conveninenti rispetto alle lampade tradizionali.

Ma come scegliere le migliori per la tua casa? 

Quali caratteristiche tenere in considerazione?

La sempre maggiore diffusione di luci led casa ha fatto sì che venissero creati e prodotti diversi tipi di lampadine, e la scelta delle migliori per la tua casa dipenderà da diversi fattori che dovrai tenere in considerazione al momento dell’acquisto.

Quali sono? 

attacchi lampadine
  • 1. Tipologia di attacco della lampadina.

Esistono infatti diverse tipologie di attacco, in base al wattaggio possiamo dire che il più diffuso per portalampada di lampadari e applique è l’E27, mentre per le lampadine più piccole, come quelle da abatjour, il più diffuso è l’E14.

In ogni caso, ti basterà controllare il tipo di portalampada o portare con te in negozio la vecchia lampadina, per evitare errori.

  • 2. Potenza Lampadine Led

Il secondo parametro da tenere in considerazione è la quantità di flusso luminoso che ti serve. L’unità di misura utilizzata per la quantità di luce emessa è il lumen, ma non è molto conosciuta.

Quanti lumen ti serviranno per illuminare adeguatamente il tuo bagno o il tuo salone?

Se non sai rispondere, niente paura!

Per le vecchie lampade a incandescenza si utilizzavano i watt, e per facilitare la scelta oggi molti produttori scelgono di indicare sia i lumen emessi dalla lampada a led che i watt di una lampada a incandescenza che emette la stessa luce, agevolando così l’utente finale nel farsi un’idea della potenza della lampada e dei suoi minori consumi rispetto a una tradizionale.

  • 3. Luce calda o fredda

Altra caratteristica da considerare. Una luce più fredda ha tonalità tendenti al blu e risulterà molto bianca. Una luce calda è invece caratterizzata da tonalità di rosso e risulta più giallina.

Il nostro consiglio è scegliere luci calde per ambienti in cui ci si rilassa – ad es. camera da letto e soggiorno – e luci fredde in ambienti votati allo svolgimento di lavori e in cui si richiede una maggiore attenzione, come la cucina o il bagno. 

  • 4. Apertura Fascio Luminoso

Ultima caratteristica da considerare è la direzione in cui la lampada emette il suo fascio di luce.

Escludendo le lampadine a led per faretti da incasso, in generale le lampadine LED a bulbo hanno due tipi di emissione: 180° o 360°. 

Esistono poi alcuni modelli che prevedono un raggio di emissione di circa 220°. Come scegliere il più adatto?

Dipende da dove andrà posizionata la lampadina.

Le lampade con emissione a 180° sono perfette se montate sul soffitto con la testa rivolta verso il basso, in modo da eliminare lo spreco dell’illuminazione del tetto.

Se invece andrai a montarla con la testa in parallelo rispetto al soffitto, ti consigliamo una lampada con emissione a 360° per evitare un’illuminazione non uniforme della stanza.

Conclusioni

Oggi l’illuminazione led casa è sempre più comune, grazie ai diversi vantaggi che fornisce.

Scegliere lampade a led significa non solo garantire agli ambienti della tua casa la migliore illuminazione possibile, ma anche risparmiare sui consumi e ridurre i costi in bolletta.

In un periodo come quello attuale, in cui passiamo tantissimo tempo in più in casa e accendiamo molto più spesso le luci delle stanze, poter risparmiare sui costi mantenendo l’efficienza delle lampadine è fondamentale. 

I nostri consulenti sono sempre a tua disposizione per fornirti altre utili indicazioni sul risparmio energetico e l’abbattimento dei costi in bolletta.

Vivereco ti garantisce il massimo risparmio nel rispetto dell’ambiente.

 

Contattaci e scopri come risparmiare da adesso!

6 + 6 =