Mobilità elettrica: l’auto del futuro è diventata il presente

La mobilità elettrica è fantascienza? Nella società attuale siamo orgogliosi di affermare un deciso “No”!

L’auto elettrica non fa più parte del nostro futuro ma è diventata parte integrante del nostro presente. Una realtà ancora poco diffusa ma che promette di imporsi nel mercato.

Continuando a leggere ti offriremo qualche spunto di riflessione che ti farà entrare nel mondo della mobilità elettrica.

Mobilità elettrica ed emissioni: le soluzioni a zero impatto ambientale

Il riscaldamento globale è in continuo aumento e i cambiamenti climatici ne sono una prova evidente. Per poter arrestare questa tendenza tutti dobbiamo offrire il nostro contributo.

Le grandi aziende automobilistiche e i loro ingegneri hanno iniziato a produrre soluzioni legate alla mobilità elettrica.

Al fianco di questo grande settore produttivo si sta sviluppando, in contemporanea, quello legato all’energia.

Realizzare un’automobile con zero emissioni e batteria a lunga durata è la sfida che è stata già lanciata.

L’Italia ha scelto di non restare indietro e si sta preparando al grande passo. Le canalette di ricarica, attualmente, sono oltre 4000, circa una ogni 14 mila abitanti.

Ogni ricarica consente di ridurre a zero le emissioni allo scarico, la CO2 prodotta e le polveri sottili disperse nell’ambiente.

Un risultato che vale la pena di portare avanti e sostenere. Proprio come stiamo facendo noi di ViverEco.

Auto elettrica 2018: statistiche in crescita

Le stime di crescita di questo mercato prevedevano che, nel 2020, avrebbero circolato circa 600 milioni di auto elettriche.

Le statistiche, al momento, non rispettano quelle che sono state le previsioni di crescita.

 

Il mercato legato alle soluzioni a basso impatto ambientale, però, è in fermento.

Nel 2018 è cresciuto l’interesse per le vetture Full Eletric (BEV) o, semplicemente, ibride (PHEV).

Una tendenza che è andata ben oltre la semplice “curiosità” e si è spinta fino all’azione.

 

Quest’anno la vendita delle auto con motore a combustione è stata inferiore rispetto a quelle elettriche o ibride.

Un dato che fa comprendere quanto sia importante, per i cittadini, la mobilità sostenibile.

Conclusioni pratiche

Noi di ViverEco abbiamo un obiettivo: diffondere la cultura della mobilità elettrica in Italia in modo capillare.

Per raggiungere questo risultato, però, non bastano i veicoli elettrici ma sono necessarie, soprattutto, le infrastrutture di ricarica.

Guarda il nostro sito, scopri dove poter ricaricare la tua auto elettrica. Scoprirai che passare a una soluzione a basso impatto ambientale è molto facile.

Potrai anche tu affermare con fierezza di avere assunto un atteggiamento responsabile nei confronti dell’ambiente e delle future generazioni.