Voltura contratto Enel: cambia intestatario in pochi passi

Cos’è la voltura contratto Enel? È l’operazione con cui si modifica l’intestazione di un contratto attivo di fornitura di energia elettrica o di gas, da un cliente a un altro, senza interrompere la fornitura.

Sembra un processo complesso? Pensi già a montagne di moduli e scartoffie da compilare? Ti sbagli!

Enel voltura contratto: cosa serve?

La voltura gas o luce è un passaggio fondamentale per chi decide di vendere o di affittare un immobile.

Senza questo passaggio infatti, si continuerebbero a ricevere addebiti non dovuti per le utenze di luce e gas.

Se, ad esempio, hai acquistato una nuova casa o sei in affitto ma devi intestare le bollette a tuo nome, non sarà necessario fare un nuovo contratto Enel, basterà richiedere la volturazione o il cambio intestazione contatore Enel.

Cosa serve ?

I documenti che dovrai avere a tua disposizione prima di effettuare la richiesta sono: 

  • Nome, cognome e codice fiscale del nuovo intestatario
  • Nome, cognome e codice fiscale del vecchio intestatario
  • Carta d’identità del nuovo intestatario
  • Indirizzo nuova abitazione
  • Indirizzo dove recapitare la bolletta di chiusura del precedente contratto
  • Codice POD o PDR (oppure codice cliente)
  • Ultima lettura del contatore
documenti voltura

Il codice POD o PDR è riportato nell’ultima bolletta del precedente intestatario sotto la sezione Dati fornitura.

In alternativa può essere recuperato direttamente dal contatore elettronico, premendo il tasto in alto a destra o contattando il servizio clienti Enel. 

Come fare voltura Enel? 

Una volta ottenuti tutti questi dati e documenti, si potrà effettuare la richiesta di voltura contratto. Ma a chi spetta richiedere la voltura? Deve essere fatta dal nuovo inquilino della casa.

Ad esempio, in caso di locazione di un immobile, è il locatario a dover contattare Enel per volturare il contratto di fornitura, non il proprietario dell’abitazione.

Anche nel caso in cui la casa sia ceduta dopo un regolare contratto di vendita, la richiesta di voltura spetta a chi acquista l’abitazione.

Per quanto riguarda invece i tempi di necessari ad espletare la voltura, l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha disposto un tempo massimo di 7 giorni lavorativi.

La certezza che la voltura Enel è andata a buon fine la si ha soltanto quando si riceve la prima fattura relativa ai consumi nel nuovo domicilio.

 

come fare la voltura

Se la bolletta riporta l’intestatario corretto significa che la domanda è stata accettata ed evasa correttamente dal Distributore.

Conclusioni

La richiesta della voltura può essere effettuata online, sul sito Enel, o presso i nostri Punti Enel Vivereco, dove i nostri consulenti saranno pronti ad assisterti e consigliarti la soluzione migliore per te, in base alle tue esigenze.

I tempi e i costi del servizio sono gli stessi, ma recandoti nei nostri punti Enel Vivereco avrai il vantaggio di avere a tua disposizione un consulente esperto che saprà guidarti e consigliarti al meglio. 

 

Con Vivereco la voltura Enel è semplice, veloce e trasparente.

1 + 1 =